logoaag.gif (15892 byte)

indietro home avanti

APPUNTI DI DIZIONE
Il rafforzamento

        La regola del rafforzamento sintattico, in genere ignorata (al nord) o malamente utilizzata (al sud), impone di pronunciare alcune consonanti semplici, poste ad inizio di parola, come se fossero doppie.

        Questo raddoppiamento pronunciato, e non scritto, deve essere effettuato nei seguenti casi:
  1. Dopo tutte le parole polisillabe tronche
    Esempi:
    perché no --> perché-nnò
    città santa --> città-ssanta
    sarò tua --> sarò-ttua
  2. Dopo i monosillabi accentati o tonici né, già, quà, là, fa, più, sì, ma, sa, fra, se, a, e, o,ecc..
    Esempi:
    già detto --> già-ddetto
    là sotto -->là-ssotto
    fra noi --> fra-nnoi
    se dici --> se-ddici
    e poi --> e-ppoi
    a noi --> a-nnoi
  3. Dopo la forma è del verbo essere
    Esempi:
    è vero --> è-vvero
    è falso --> è-ffalso

indietro home avanti