logoaag.gif (15892 byte)

indietro home avanti

APPUNTI DI DIZIONE
Introduzione

        Nella lingua italiana le Vocali vanno distinte fra:

Vocali alfabetiche, in numero di CINQUE:
a, e, i, o, u Voce
Vocali fonetiche, in numero di SETTE:
a, (aperta), (chiusa), i, (aperta), (chiusa), u Voce
        Come si pu notare nella categoria delle Vocali fonetiche sono annoverati due tipi di e e due tipi di o, infatti su queste due vocali che incide la distinzione fonetica di pronuncia.
        Altra distinzione necessaria per pronunciare correttamente le parole italiane quella tra accento tonico e accento fonico.
Accento tonico la forza che viene data ad una sillaba in particolare tra quelle che compongono la parola (Es.: tvolo, perch, tastira)
Accento fonico indica la distinzioni tra suoni aperti e chiusi per le vocali e ed o.

        Per indicare quali vocali vanno pronunciate aperte e quali chiuse si usano due tipi di accento fonico:
Accento grave:
per indicare le vocali da pronunciare aperte (Es.: pdio, sdia) Voce
Accento acuto:
per indicare le vocali da pronunciare chiuse (Es.: brsa, perch) Voce

indietro home avanti